ATEAM NETWORK / News / 5 falsi miti sull’idratazione svelati e spiegati



Data: 15/07/2016
5 falsi miti sull’idratazione svelati e spiegati

Ogni cellula del corpo umano ha bisogno di acqua per funzionare. L’acqua regola la nostra temperatura, funge da ammortizzatore e protegge le articolazioni e gli organi, e permette una digestione senza problemi. Tutti noi beviamo un po’ di acqua tutti i giorni, ma è importante essere molto attenti quando le temperature salgono. I fatti dietro i sette falsi miti che presentiamo di seguito devono aiutarti a rimanere adeguatamente idratato durante i mesi estivi.

Falsi miti comuni sulla disidratazione e i fatti su ciascuno di essi:

  1. Mito: la disidratazione è fastidiosa, ma non pericolosa.

    Fatto: la maggior parte delle persone sperimenta solo lievi sintomi di disidratazione quali mal di testa, spossatezza o diminuzione della sudorazione, ma la disidratazione può essere grave o addirittura mettere a rischio la vita, e necessita di cure mediche. Fortunatamente, di solito si può prevenire una lieve disidratazione bevendo più liquidi.

  2. Mito: se hai sete, sei già disidratato.

    Fatto: non è troppo tardi. In realtà, la sete è la modalità con cui il corpo ti dice che devi bere acqua, per cui non sei pericolosamente disidratato solo perché ti senti assetato. “Quando ti viene sete, il deficit di acqua nel tuo corpo è irrilevante: si tratta di un indicatore molto sensibile”, afferma il Dr. Stanley Goldfarb, professore di medicina presso l’Università della Pennsylvania. “Potrebbe trattarsi semplicemente di una riduzione dell’uno per cento della tua idratazione generale. Basta solo bere dei liquidi.”

  3. Mito: tutti hanno bisogno di bere otto bicchieri di acqua al giorno.

    Fatto: questa regola di carattere generale è obsoleta. Quindi, quanta acqua è davvero necessaria? L’Istituto di Medicina (IOM) consiglia l’assunzione di circa tre litri di bevande al giorno per gli uomini e 2,2 litri per le donne.

  4. Mito: Non esiste una cosa come troppa acqua.

    Fatto: la sovraidratazione può essere pericolosa, anche se è relativamente rara. Bere troppa acqua porta a quella che viene chiamata iponatremia, che si verifica quando livelli di sodio altamente diluiti fanno gonfiare le nostre cellule. Questo non significa che non si deve bere quando si ha sete – è necessaria una quantità enorme di acqua per causare questa intossicazione.

  5. Mito: il caffè ti disidrata.

    Fatto: solo se si esagera. Anche se la caffeina ha un effetto disidratante, l’acqua nel caffè in ultima analisi, aumenta l’idratazione. Secondo la nutrizionista Katherine Zeratsky, dietista certificata presso la Mayo Clinic, un consumo di 500 o più milligrammi di caffeina al giorno – cioè tra le tre e le cinque tazze di caffè – potrebbe causare un rischio di disidratazione. Perciò, come per la maggior parte delle cose, è una questione di moderazione.